o

Partecipa alla realizzazione del mio primo album solista

Musicista e compositore, dopo oltre vent’anni di musica con Radicanto, Raiz e Teresa De Sio, approdo al mio primo cd solista: un itinerario sonoro, acustico e strumentale che attraversa la mia storia. Ti invito a prendere parte alla realizzazione di questo progetto scegliendo tra le ricompense che ho pensato per te. Sarà bello condividere questo percorso insieme.

 

 

FLUMINE

“Il fiume mi scorre nel braccio, nei riflessi di un rigagnolo della strada di casa mia, nella posa che ritrovo sotto il mio albero, un vaso bianco: infinito minimo. Flumine una corsa che non corre, elementi distinti che si fondono, singolarità in sintonia. Il fiume è perseveranza, ed è mutazione, tutti siamo acqua ma tutti siamo diversi ora limpidi, tranquilli, dopo torbidi o agitati, sempre scossi, attraversati. Mutare nell'apparente immobilità. uscire dai bordi, abitando un letto. Torna e ritorna, si ripete senza essere uguale, deve riportare senza fine, deve ridirti che può essere mare e lago, vicinanza e distanza. Bellezza che scorre, note che viaggiano sulle corde, dita che conoscono il ricordo, nostalgie risolte nell’acqua. Flumine scava dentro senza causa ed effetto.” (Giuseppe De Trizio)

 

 

Sentire la musica prima di averla ascoltata”, questa la chiave di lettura che mi muove nel percorso artistico e riecheggia  in ‘Flumine’ attraverso melodie d’autore, arrangiamenti virtuosistici, meditativi che evocano la musica classica, il jazz, il folk, pennellando suoni acustici e digressioni narrative.

 

 

Un compendio acustico e poetico emerge in quindici affreschi sonori che mi hanno accompagnato durante tutta la vita: la mia prima composizione (Primo canto) risale ai miei passi iniziali nella musica, all’età di nove anni.

 

 

Mio padre mi regalò la  prima chitarra dopo che ne avevo vista una a casa di amici e mi ero innamorato delle sue forme. Un anno dopo iniziai il primo corso di chitarra e  da quel tempo non ho più smesso di suonare. Mia madre, rimasta vedova, ha creduto in me sin dal principio ed ha sostenuto il mio percorso di studi con molti sacrifici.

 

 

La chitarra e la musica sono state le mie compagne dell’adolescenza: musica suonata, ascoltata, composta attraverso un viaggio che non ha mai fine.

Grazie ai vinili che mio fratello maggiore portava a casa dalla radio dove lavorava, oltre alla musica classica che studiavo, ho incontrato quella d’autore americana (Tom Waits, Bob Dylan) e quella italiana (Paolo Conte, Lucio Dalla). Successivamente ho iniziato a suonare con i miei amici e così grazie a Nicola Carofiglio (straordinario cantante e chitarrista non vedente) ho scoperto la musica popolare del meridione che ha cambiato la mia vita. A diciassette anni grazie ad un altro amico con cui studiavo inglese, Piero Martiradonna, ho conosciuto la musica irlandese, i Planxty, e così con l’aiuto del musicista Osvaldo Laviosa (Folkabbestia) ho imparato a suonare il mandolino: una svolta nella mia carriera.

 

 

Terminati gli studi, mentre sostenevo il tirocinio per diventare consulente del lavoro ho iniziato a frequentare il mondo del teatro ed ho scelto di vivere d’arte:  così ho fondato nel 1996 i Radicanto e dato vita al primo lavoro discografico.

 

 

Di lì a poco siamo approdati all’etichetta discografica C.N.I. grazie alla lungimiranza del produttore Paolo Dossena; da quelle incisioni Teresa De Sio e la sua manager Marialaura Giulietti mi hanno scelto come musicista per lo spettacolo Craj (con Giovanni Lindo Ferretti, Matteo Salvatore, Uccio Aloisi e i Cantori di Carpino), con cui abbiamo vinto il premio Libero Bizzarri al Festival del Cinema di Venezia.

 

 

 

Dopo anni di incisioni e concerti con Teresa,  ho conosciuto Raiz degli Almamegretta e, sospinti dalla comune passione per la musica mediterranea, abbiamo iniziato un percorso di collaborazione che continua ancora oggi.

 

 

Da passione con tenacia, incoscienza e costanza la musica è diventata quindi il mio lavoro, superando le incertezze ed iniziali diffidenze  della mia famiglia, verso un settore lavorativo difficile e pieno di insidie.

 

 

Flumine racchiude tutto questo: trasporta, nel suo scorrere, sogni, memorie, persone, melodie che hanno fatto di me quello che sono oggi.

Sguardi d’autore che superano ogni confine, luoghi dell’anima, itinerari sonori.

 

 

Per realizzare questo mio progetto ho bisogno di te. Il tuo sostegno, attraverso Musicraiser, supporta la produzione di questo album.

Scegli tra le ricompense che ho pensato per te: insieme al mio cd potrai ottenere gli spartiti con dedica, sentirti parte dell’opera inserendo un tuo aforisma o il tuo nome tra i ringraziamenti nel libretto del cd, ospitarmi a casa tua per un concerto da condividere con i tuoi amici in una serata speciale  e altre opportunità di tuo gradimento che potrai trovare qui a fianco.

Grazie per il tuo sostegno. La vita è l’arte dell’incontro.



Unisciti alla folla!

Raiser

  • Maria Giaquinto
  • Maurizio Castè
  • raffaella rose
  • Martiradonna Piero
  • Marina Lorusso
  • Giuseppe Chiarini
  • Donato Cutolo
  • Sandra Lucente
  • franco leonardi
  • Michele Cecere
  • paola lorusso
  • Anna Zilli
  • vincenzo montrone
  • Fabio Prota
  • Vincenzo Patruno
  • Vincenzo Marino
  • laura barzetti
  • francesco grillo
  • fabio CAMPANILE
  • Pino Palumbo
  • Rossana Montaini Anelli
  • Manuela Pace
  • Cettina Ferri
  • Tiziana Sforza
  • Carlo Cardinale
  • Carmine Cristallo

Scrivi al creatore del progetto

close
Nome*
E-mail*
Messaggio*

Richiesta inviata.

Store