o

Solidarietà per il piccolo borgo colpito dal sisma

Cari amici,

San Ginesio combatte suo malgrado una guerra contro il destino e il destino si chiama terremoto.

La prima scossa, il 24 agosto, lo aveva messo in ginocchio, ma questo piccolo paese che si affaccia sui monti Sibillini - proprio quelli che covavano la faglia micidiale - a 700 metri di altitudine, aveva saputo reagire.

Dalla paura e dalle difficoltà seguenti alle tante situazioni critiche, specialmente nel centro storico, era sorta l'idea di #Primachefacciafreddo, sorta di piccola Woodstock ginesina: artisti in sostegno del borgo, dei suoi palazzi nobili, delle sue chiese, scrigni di memoria e di arte; in particolare del teatro Leopardi, dove tanti musicisti si erano esibiti, restando affascinati dall'armonia del teatro e dall'affetto e l'accoglienza dell'intero paese.

In poche settimane di attività frenetica, si erano consegnati alla causa Paolo Benvegnù, Ginevra di Marco e Francesco Magnelli, i Gang, Dente, Giorgia Del Mese, insieme a parecchie formazioni da tutta Italia.

L'appuntamento con la due giorni di fine ottobre era pronto, il palco, nuovissimo, acquistato per l'occasione, montato nella stupenda piazza intitolata ad Alberico Gentili, quando.. 

..mercoledì 26 ottobre, una prima scossa rimetteva tutto in discussione, mentre la seconda, tremenda, aggravava pesantemente le condizioni della piazza e del borgo, imponendo la rinuncia. Eppure, anche così San Ginesio aveva cercato ossigeno, speranza, prospettive di rinascita, legate sia al luogo che all'evento. La domenica seguente, tuttavia, poco dopo le 7 di mattina, una nuova scossa, violentissima, devastante, azzerava ogni prospettiva. 

Adesso, San Ginesio incredula deve provvedere ai suoi figli. Duecento sfollati ricoverati nell'ostello comunale e nei centri di prima accoglienza allestiti appositamente per  l'emergenza, altre centinaia sparpagliate lungo le località della costa, oppure nei centri più a valle, o anche rifugiate da parenti e amici. Le Marche contano i loro migranti, dal monte al mare, e scontano danni irreparabili al loro patrimonio, galassia di minuscole stelle colme di bellezza e di ricchezza della storia, dell'arte, della memoria, della devozione popolare.

Ma San Ginesio non può e non vuole arrendersi. Anche fra le sue rovine, lo spirito è forte e cerca riscatto. Lo cerca consegnando le sue speranze a MusicRaiser, per una raccolta da destinare al recupero del patrimonio artistico e culturale del paese; quel patrimonio che, in pochi anni di entusiasmante programmazione, aveva portato San Ginesio a segnalarsi come una delle realtà più vivaci di tutte le Marche, autentico punto di eccellenza in tutta l'Italia centrale per la musica di qualità italiana ed internazionale. Questa è la tradizione che San Ginesio, comune Bandiera Arancione del Touring Club Italia, spera di rimettere in moto con MusicRaiser: una ripartenza che ha bisogno di voi per culminare i prossimi 29-30 aprile nella riproposta della piccola Woodstock col nuovo nome di #AncheiosonoSanGinesio.

Per i sostenitori sono previste le seguenti ricompense (prenotabili qui sulla destra) :

da 20 a 50 euro - T shirt con immagine del centro e la scritta #AncheiosonoSanGinesio;

da 50 a 100 euro - T shirt con immagine del centro e la scritta #AncheiosonoSanGinesio + una cena di strada in occasione dell'evento o di un prossimo concerto;

oltre 100 euro - T shirt con immagine del centro e la scritta #AncheiosonoSanGinesio + una cena di strada e cesto con prodotti tipici del territorio in occasione dell'evento o di un prossimo concerto.

Tutti i raiser verranno ricordati tramite una installazione visiva in occasione dell'evento #AncheiosonoSanGinesio e con una gigantografia apposta all'ingresso del teatro Leopardi a lavori di recupero ultimati. Ci rivolgiamo a te consapevoli dei tempi non facili, ma col cuore pieno di speranza. Anche tu puoi essere San Ginesio. Non lasciarci soli. 

IL DISEGNO DELLE MAGLIE CREATE PER RINGRAZIARVI DEL VOSTRO SOSTEGNO.

Unisciti alla folla!

Raiser

Scrivi al creatore del progetto

close
Nome*
E-mail*
Messaggio*

Richiesta inviata.

Store